gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Avvocati di Putignano da Introna. La Regione Puglia lancia un referenfum salva Tribunali.
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Avvocati di Putignano da Introna. La Regione Puglia lancia un referenfum salva Tribunali.

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 
Attualità

Una delegazione dell'Ass. avvocati di Putignano, guidati dall'assessore Avv.Gianni Campanella, è stata giovedì a colloquio con il Presidente del Consiglio Regionale Onofrio Introna

PAss_avvocati_putignano_da_Intronautignano Ba – Il Tribunale di Putignano è chiuso, ma l’Associazione Avvocati di Putignano, così come accade in quasi tutti i comuni della provincia interessati dalle chiusure, la sua attività di opposizione al criterio con il quale sono stati definiti gli accorpamenti.





Giovedì mattina una delegazione di Avvocati di Putignano, composta dal presidente dell’Associazione Avvocati di Putignano, Avv. Vincenzo Sportelli, Avv. Elisabetta Console, Avv. Amalia Di Benedetto di Alberobello e guidati dall’assessore comunale Gianni Campanella, anch’egli avvocato, si è recata a Bari a colloquio con il Presidente del Consiglio Regionale Onofrio Introna.

Introna ha invitato gli avvocati di Putignano e Monopoli, per comprendere più a fondo le problematiche e i disagi che si sono palesati a causa della chiusura dei rispettivi tribunali, con pedissequo trasferimento dell’attività giudiziaria presso quello di Rutigliano.

Al tal proposito, il Presidente del Consiglio Regionale Onofrio Introna ha annunciato che la Regione Puglia intende promuovere un referendum abrogativo delle norme che prevedono la soppressione o il ridimensionamento dei tribunali minori. Un referendum abrogativo che però richiede il coinvolgimento di almeno altri quattro Consigli Regionali. 

Introna ha spiegato le ragioni di tale iniziativa  contro la soppressione di presìdi giudiziari che assicurano un impegno insostituibile in aree del territorio regionale periferiche rispetto alle sedi dei Tribunali provinciali. La cancellazione degli uffici giudiziari distaccati, ha aggiunto Introna, va riconsiderata o abrogata perché comporterebbe pesanti aggravi di costi agli operatori e ai cittadini, oltre a forti disagi per gli spostamenti necessari. Il tutto contro la logica del risparmio economico che avrebbe invece “ispirato” il taglio dei Tribunali.