gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Banner
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Vivilastrada a Turi per il progetto "Dal banco alla strada"
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Vivilastrada a Turi per il progetto "Dal banco alla strada"

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Attualità

Dal_Banco_alla_Strada_2A cura di Vivilastrada.it

Venerdì 23 Aprile 2010, all’I.T.C. S.Pertini di Turi, si è tenuta la lezione di sicurezza e di educazione stradale del Progetto “Dal banco alla strada” dedicata a Vincenzo Curri di Locorotondo, vittima di incidente stradale di moto deceduto il 28 Maggio 2009. Durante la mattinata gli studenti sono stati molto partecipi e attenti nella visione di molti spot di educazione stradale e sopratutto del video-testimonianza di Piero Console, vittima lesa di incidente stradale che ha sottolineato la sua FORZA DI VIVERE E DI CONTINUARE A COMBATTERE!!


Presenti durante la lezione il rappresentante dell’associazione Vivi la Strada di Bruxselles Antonio Matarrese, gli infermieri e soccorritori del 118 di Turi Soccorso, i quali hanno mostrato la simulazione di un soccorso in caso di incidente stradale con la moto. E’ stata effettuata una telefonata alla centrale operativa del 118 e I ragazzi hanno anche potuto ascoltare in diretta le fasi e la conversazione con gli operatori dall’altro capo del telefono questo ha fatto capire le modalità di dare informazioni precise ai sanitari che verranno a prestare soccorso.

La polizia stradale, con il Magg. Dott.ssa Tumolo affiancato l’agente Petruzzelli per l’Arma dei carabinieri il vice com. M.llo Sacchetti della stazione locale di Turi, loro hanno spiegato cos`è lo 0,5 g/l di alcool presente nel sangue effettuando la misurazione del tasso alcolico ad alcuni ragazzi che si sono proposti volontariamente ed inoltre, sono state descritte in modo chiaro le sanzioni che si applicano nei confronti di chi si rifiuta di sottoporsi al controllo.

Anche le parole dette da Alberto Sportelli, Vigile del Fuoco di Bari in veste borghese ha commentato un film di un incidente stradale illustrando le attrezzature in loro dotazione, Alberto è un sostenitore dell’Ass. Vivi La Strada e ha sottolineato l’importanza di rispettare le regole il Codice della Strada e di riflettere sul SENSO DELLA PROPRIA VITA E DI QUELLA DEGLI ALTRI.

E’ intervenuto l’assessore Paolo Tundo, che ha PORTATO IL SALUTO DEL SINDACO e di tutta l’amministrazione comunale CHE HA anche DATO IL PATROCINO ALLA ALL’Evento educativo, una nota negativa l’assenza della Polizia Municipale locale.

Non è mancata la relazione della neuro-psicologa, Dott.ssa Maria Teresa Angelillo, spiegando ai ragazzi la differenza e cos`è il coma e lo stato vegetativo mostrando un video sulla forza d’animo della mamma di Carmela, una ragazza che a causa di un incidente stradale non ha più la capacità di ritornare a camminare dovuto alle molteplici lesioni celebrali allettata da 18anni.

Si ringraziano: il Preside De Leonardis, il vice preside Buonaccino e Prof.ssa Bolognini che hanno vuloto fortemente questa lezione educativa e per l’ospitalità, il Magg. Dott.ssa Tumolo, Maresciallo di Turi Sacchetti, Dott.ssa Angelillo, Turisoccorso, Alberto Sportelli Vigile del Fuoco, Piero Console, Katia Ramirra, Lino Marinelli e Dino Giannandrea tecnici, Anna Totaro vice preside dell’Ass.Vivi La Strada, Tonio Coladonato responsabile delle pubbliche relazioni che ha illustrato e spiegato tutto il lavoro dell`associazione e di tutti i volontari che operano con il cuore sottolineando ai ragazzi DI ESSERE PIU’ RESPONSABILI E MATURI ALLA GUIDA.

Vivi la Strada .it ritornerà ell`ITC sandro Pertini il 5 Maggio 2010.

Il titolare di un`autoscuola locale ha donato a quattro studenti corsi per il patentino a costo zero, non solo stampa di putignano ha fornito gadegert e materiale cartaceo agli studenti.