gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Banner
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Progetto "ruote sicure" al comprensivo 'Morea - Tinelli' di Alberobello
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Progetto "ruote sicure" al comprensivo 'Morea - Tinelli' di Alberobello

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Attualità

vivilastrada_-_Ist._Morea-Tinelli_Alberobello__lowAlberobello Ba - Un sabato in allerta per trecento studenti dell’Istituto comprensivo “Morea - Tinelli” di Alberobello che hanno partecipato ad una lezione di Cultura della Sicurezza Stradale, presso il Teatro Nuovo, patrocinata dal Comune e dal Comando di Polizia Locale e curata dall’associazione “Vivi la Strada .it”.

Il preside dell’istituto, prof. Stefano Totaro, ha elogiato l'associazione per l'impegno profuso nel diffondere cultura per la sicurezza stradale con campagne di sensibilizzazione rivolte ai minori, futuri fruitori della strada. Anche il Sindaco, Avv. Michele Longo, ha ringraziato il preside e il Comandante Cap. Giuseppe Rutigliano, per aver proseguito  il progetto degli anni scorsi di educazione stradale.

L'Associazione “Vivi la Strada .it”, rappresentata dal presidente Piero Longano, ha introdotto un nuovo metodo per proporsi ai minori, quello di interagire con essi mettendosi di fronte e discutendo del problema sicurezza stradale, Tonio Coladonato conduttore e fondatore di “Vivi la Strada”, ha accompagnato i ragazzi nel mondo degli adulti facendoli riflettere per mezzo di immagini, spot e filmati selezionati in modo da non poter disturbare la psiche di giovanissimi studenti.

Foto Vivi la Strada .it

Un minuto di raccoglimento per tutte le vittime della strada, ha introdotto la lezione, quindi un ricordo in memoria di Leo Lanzillotta che in tanti hanno riconosciuto nell'immagine proiettata sul grande schermo. Si è parlato del casco, per stabilire quali sono idonei nell’utilizzo, quali sono omologati e più sicuri. Si è parlato anche dell'alcol, dei danni che esso provoca e quindi si è parlato delle vere cause che creano un incidente stradale e la verità sulle stesse, senza paternali ma mettendo gli adolescenti di fronte la cruda realtà.

Sono state impartite agli studenti nozioni di primo soccorso, per far mostrare loro cosa accade in caso di incidente stradale, come ci si comporta e come si usa chiamare i numeri di emergenza.

Sul punto hanno relazionato i Vigili del Fuoco Alberto Sportelli e il Capo squadra Antonio Lovece del distaccamento di Putignano, spiegando che in caso di pericolo bisogna chiamare il 115 o il 118, numeri importanti per salvare una vita. Sportelli ha raccomandato gli studenti di non fare mai scherzi, di non chiamare per il semplice gusto di vedere questi uomini e mezzi sfrecciare a sirene spiegate, perché è un reato penale. Gli stessi vigili del fuoco hanno preparato una sorpresa, uno studente, Francesco, è stato vestito da “pompiere”.

Il giovane studente si è sentito orgoglioso di poter indossare una bellissima divisa da soccorritore, spiegata nei minimi dettagli dagli stessi vigili. Non è mancata la passerella tra le poltroncine e tanti sono stati gli applausi.

Un “Grazie!” da parte di “Vivi la Strada .it” a tutti i docenti e a coloro che hanno creduto nell’associazione ed in questo evento educativo e formativo.

Uff. Stampa “Vivi la Strada .it”