gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Banner
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Il Comune intitola le strade senza nome della Zona Industriale
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Il Comune intitola le strade senza nome della Zona Industriale

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Attualità

Sarà intitolata al commendatore Francesco Saverio Dalena una di quelle vie della zona industriale di Putignano ancora senza nome né numeri civici

ZI_Via_DalenaZona_Industriale_Putignano_foto_GugroPutignano (Ba) – Una via della Zona Industriale di Putignano porterà il nome di Francesco Saverio Dalena. E’ quanto si apprende da una recente delibera di giunta che costituisce uno dei primi adempimenti propedeutici alla denominazione delle vie di quell’area che al momento ne risultano ancora sprovviste, nonché carenti della numerazione civica.




In particolare si fa riferimento alla strada delimitata dalla complanare di Via Michele Mummolo e dal suo prolungamento che prosegue a lato del tracciato della linea ferroviaria delle F.S.E.

Su istanza del progettista delle opere di urbanizzazione previste nel Piano di Attuazione del Comparto 1, a nome delle numerose aziende già insediatesi nel comparto è stata richiesta l’intitolazione delle strade senza nome, allo scopo di assicurare il recapito del servizio postale. Per rispondere a tale esigenza, il Comune di Putignano ha deliberato di denominare, la strada in questione intitolandola  “Via Francesco Saverio Dalena”, con la seguente motivazione:

Rendere omaggio alla figura di Francesco Saverio Dalena, quale insigne esempio di intraprendente e operoso cittadino distintosi nel campo delle attività industriali. Il Commendatore FRANCESCO SAVERIO DALENA INDUSTRIALE, era nato il 08 febbraio 1906 - deceduto il 19 settembre 1990. Era figlio di Paolo Dalena e Vita Maria Lippolis. Appena quindicenne inizia a lavorare presso la Cesare Contegiacomo, azienda specializzata nella produzione di cappelli, dapprima come tagliatore e dopo come capo-reparto. ll 24 giugno del 1933 con altri due imprenditori putignanesi, fonda la Dalena, Barletta & C., azienda specializzata nella produzione di berretti e affini, con sede in Via Galilei in Putignano. Nel 1951 la società si trasferisce in Via Tripoli e si trasforma in Dalena Francesco Saverio a seguito dell’abbandono della società da parte dei suoi soci.

Nel 1962 con la costituzione della Dalena Francesco Saverio S.P.A., con le sue tre figlie, ha inizio la costruzione del grande opificio in via Pacinotti (via della Stazione), uno stabilimento di oltre 1000 mq. All’inizio della produzione nella nuova struttura nel 1964, la Dalena produceva oltre 1000 capi al giorno di berretti, occupando un centinaio di lavoratrici e lavoratori. Negli anni ’70 la vendita era indirizzata maggiormente all’ltalia, ma iniziava la conquista di nuovi mercati come l`Europa centrale, il bacino del Mediterraneo e gli Stati Uniti. Nei primi armi ottanta sono contrassegnati dai riconoscimenti: nel 1981 Francesco Saverio Dalena è nominato Commendatore e nel 1984 riceve la medaglia d’oro peri cinquant’ anni di attività, mentre tre suoi dipendenti, Vitangelo Caramia, Vita Maria Camozza e Lina Luisi, vengono insigniti dell’ alta onorificenza della Stella al merito del lavoro.


La denominazione della suddetta strada acquisterà efficacia solo dopo l’autorizzazione del Prefetto, all’uopo delegato dal Ministro dell’Interno.