gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_II_Compleanno_-_720x300
Play_II_Compleanno_Red_-_720x300
Banner
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Putignano, pompieri assediati dai randagi
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Putignano, pompieri assediati dai randagi

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
Attualità

I pompieri di Putignano preoccupati per la presenza di grossi cani randagi che stazionano da mesi davanti ai cancelli del distaccamento 

Randagi_notte_lowPutignano (Ba) - Un gruppo di vivaci cani randagi staziona e bivacca da alcuni mesi sul retro del distaccamento dei Vigili del Fuoco di Putignano sul Viale Federico II. Da questo secondo ingresso pedonale i pompieri entrano ed escono per prendere servizio o per lasciarlo. 

Dal mese di Giugno però, circa una decina di cani di grossa taglia stazionano tra le sterpaglie altissime e rifiuti di qualsiasi genere di un fondo che si trova dall’altro lato della strada.

I cani sembrano mimetizzarsi tra le sterpaglie  ma, quando qualcuno gli passa d’avanti cominciano ad innervosirsi (forse per difendere il loro territorio), abbaiando e ringhiando con ferocia, tanto che qualche pompiere che ancora si avventura da questo ingresso ci ha raccontato di essersi messo a correre davanti ai cani e al posto di aprire in cancello, per entrare preferisce  saltarlo  arrampicandosi (il cancello è alto mt.2,20).

Da Giugno scorso un caposquadra dei Vigili del Fuoco segnalò telefonicamente al comando di Polizia Municipale, la presenza dei grossi meticci. L’agente ricevente assicurò che in breve tempo avrebbe notificato all’impiegato comunale e alla Asl l’incresciosa segnalazione. Tuttavia, ad oggi 21 Agosto, non si è ancora visto nessuno che possa accalappiarli è metterli al sicuro.  Alcuni vigili segnalano che i cani non solo sono ancora lì, ma il gruppo pare stia diventando più numeroso.

L’appello è rivolto agli organi comunali di competenza e al Sindaco primo responsabile dei randagi sul territorio comunale, nella speranza che non si verifichino spiacevoli incidenti.





 
1 Commenti
 
inesistenti
1 Mercoledì 22 Agosto 2012 18:31
Detomagi
Questo problema esiste da molto tempo, il sindaco si è limitato ad avvisare la ASL di competenza ....spero che i randagi si trasferiscono nel comune ... incompetenti!

Aggiungi un commento

  Si consiglia di non inserire dati personali negli spazi riservati ai commenti (es. indirizzi, numeri cell. ecc.)
Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento: