gototopgototop
Caffe_Roma_475x120Ricco_banner_testata_2__475x120

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Banner
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Putignano, I genitori di Fabrizio incontrano i soccorritori
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Putignano, I genitori di Fabrizio incontrano i soccorritori

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 
Attualità

In collaborazione con vivilastrada.it

La famiglia del giovane 25enne putignanese che ha perso la vita in un incidente stradale lo scorso 10 giugno ha incontrato la squadra dei Vigili del Fuoco impegnata nei soccorsi

VVFF_Genitori_di_FabrizioVVFF_Genitori_di_Fabrizio2Putignano (Ba) – I genitori di Fabrizio Deleonardis, il giovane 25enne putignanese che ha perso la vita in un incidente stradale sulla SS 172 Putignano - Alberobello, alcuni giorni fa, hanno incontrato la squadra dei Vigili del fuoco del distaccamento di Putignano, che era impegnata nei soccorsi quando è avvenuto l’incidente.

Mamma Marisa e papà Gianni Deleonardis sono stati accolti dal capo squadra Gaetano D’Aloia che, con i suoi uomini del Turno D, avevano tentato in tutti i modi, il 10 Giugno scorso, di liberare Fabrizio dalle lamiere e dalla stretta della cintura di sicurezza che il giovane aveva ben allacciata. 

L’incontro è stato voluto dai genitori ed è stato organizzato dal portavoce di Vivi la Strada.it, Tonio Coladonato.

Sono stati momenti di intensa commozione per i genitori di Fabrizio e per I Vigili del Fuoco, nel rivivere attraverso il racconto dei soccorritori quei momenti disperati.

Il Capo squadra Gaetano D’Aloia li ha ringraziati perché “…Non è mai accaduto che qualcuno abbia voluto incontrarci - questo gesto di grande umanità e generosità nonostante il grande dolore, ci dà una carica importante per continuare ad impegnarci nel soccorso a persone e nelle campagne di sensibilizzazione che condividiamo con Vivi la Strada” a infine ha ringraziato Vivilastrada.it…”.





 

Aggiungi un commento

  Si consiglia di non inserire dati personali negli spazi riservati ai commenti (es. indirizzi, numeri cell. ecc.)
Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento: