gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Putignano, Alessia Angelini tra i finalisti di scrivoanchio .it
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Putignano, Alessia Angelini tra i finalisti di scrivoanchio .it

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
Attualità

Ascoltare la propria interiorità per liberarsi di maschere soffocanti: ecco i concetti chiave del racconto "The Pianist di Alessia", finalista del Concorso Nazionale di Scrittura Ricreativa "Scrivoanchio.it"

PAlessia_Angelini_al_centro_2utignano (Ba) - Venerdì 25 Maggio, alle ore 19.00, presso la Sala Consiliare del Comune di Putignano, è stata presentata "Scrivoanchio .it, l'Antologia di giovani scrittori in...rete", edizione 2011 che ha visto come protagonista la studentessa putignanese Alessia Angelini, finalista del Concorso Nazionale di Scrittura Creativa multimediale per adolescenti (di età compresa tra i 14 e i 18 anni).

pubblico scrivoanchio.itLe letture dei brani sono state curate dall'attrice Anna Maria Loliva. L'Antologia 2012 è stata presentata ufficialmente nei giorni 12 e 13 maggio presso il Salone del Libro di Torino. Alessia Angelini della 5^A ginnasio dell'IISS Majorana-Laterza di Putignano, si è classificata tra i primi 20 del Concorso Nazionale di scrittura "Scrivoanchio" con il suo componimento letterario "The pianist" e accede alle fasi finali ad Alberobello dal 16 al 21 luglio dove parteciperà ad attività di laboratori didattici, escursioni e ad altre prove di scrittura creativa.




Il dirigente scolastico dell'Istituto Majorana-Laterza, Prof. Martino Sgobba ha così espresso la sua opinione: " Il testo di Alessia è molto bello, per certi aspetti è un testo sorprendente vista la sua età. La maturità che la ragazza mostra in questo testo, non coincide con i suoi quindici anni. Si tratta di una storia ma anche di una riflessione conoscitiva sull'entità, sui limiti della costruzione di ciò che si ama, sulla necessità di ascoltarsi in profondità per liberarsi di ciò che è maschera, (ad esempio del nome d'arte per recuperare il proprio nome). Il protagonista si è fatto chiamare poeta con la P maiuscola dall'inizio; i nomi a volte sono una condanna, a volte benedizione. Il poeta ha nascosto con cura il suo, non perché non gli stesse bene ma per nascondere una fuga che l'aveva portato lontano dalle sue radici. Il recupero del nome proprio, lasciando il nome d'arte è un artificio che Alessia usa per richiamare alla identità."

E' intervenuto durante l'incontro anche il direttore del progetto "Scrivo anch'io", Mino Grassi.

I vincitori saranno proclamati ad Alberobello durante la serata finale del soggiorno-stage del prossimo 21 luglio 2012.