gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Sicurezza stradale al Dell'Erba di Castellana Grotte (fotogallery)
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Sicurezza stradale al Dell'Erba di Castellana Grotte (fotogallery)

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Attualità

Vivilastrada_al_DellErba_di_Castellana_GUff. Stampa Vivi la Strada .it

Castellana Grotte (Ba) - Si è svolta ieri, mercoldì 2 maggio, nell'auditorium dell' I.T.I.S. Luigi Dell'Erba di Castellana Grotte, una giornata dedicata alla cultura per la sicurezza stradale, al consumo e abuso di Alcol e sostanze vietate.

Il preside, Prof. Pietro Sportelli, ha ringraziato chi ha fortemente voluto questa lezione nel suo istituto scolastico, cogliendo anche il parere favorevole degli altri docenti per la lodevole iniziativa, già ci si augura che nell'anno scolastico 2012-2013 ci possano essere tali altri incontri educativi.


L’associazione “Vivi la Strada .it” patrocina una laureanda, Sig.ra Mirosa Trentadue che, alcune settimane fa, in questo istituto ha consegnato dei questionari ai ragazzi delle prime classi. Ha quindi presentato i risultati che, purtroppo, non sono stati soddisfacenti. Alcuni hanno risposto che l'alcol non è una droga, altri che si può controllare, altri ancora non ne hanno mai sentito parlare. Nel rendersi conto delle statistiche dei decessi annuali c'è da rabbrividire, sono circa 25.000 le vittime e in queste ce ne sono tante che lasciano la propria vita sulla strada.

Foto Vivilastrada.it

“Vivi la Strada .it” ha condotto la lezione con l'ausilio di slide, spot e filmati realizzati e montati con professionalità da Tonio Coladonato che hanno attirato l'attenzione senza, in alcun modo, sconvolgere la psiche dei minori.

La testimonianza di Piero Console, vittima lesa, ha fatto sì che gli studenti riflettessero e lo stesso Piero ha ribadito che la causa del suo stato fisico è causato dal non aver rispettato le regole di buona condotta; non ha ascoltato sua madre e quindi si è complicato la vita. Piero ha ribadito che il consiglio di un genitore, di una persona adulta, deve essere preso sempre in considerazione, non bisogna bere per divertirsi, non bisogna impasticcarsi per esaltarsi in una serata, non bisogna buttar via la propria vita seguendo le orme del "branco degli amici", altrimenti sono dispiaceri e lutti!

 Pregevole la simulazione di soccorso sanitario effettuato dai soccorritori dell'Associazione A.V.P.A. di Castellana che, in collaborazione con la segretaria Katia Ramirra, hanno mostrato le tecniche d'intervento che si effettuano ad un centauro incidentato, nella simulazione uno studente si è prestato, con simpatia, come “cavia”. Tonio Coladonato ha commentato tutte le fasi, proiettandole in diretta su grande schermo, attirando l'attenzione dell'operato professionale dei soccorritori del 118.

Ringraziamenti sono stati formulati al Presidente Piero Longano da tutti i docenti accompagnatori dei ragazzi, entusiasta anche il prof. di religione Don Beppe Recchia che ha seguito, con la sua classe, l'intera lezione.