gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Putignano, in tre da una 'lucciola' per festeggiare il capodanno, ma la professionista non ci sta
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Putignano, in tre da una 'lucciola' per festeggiare il capodanno, ma la professionista non ci sta

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 
Attualità

Le storie dei lettori

Tre baldanzosi putignanesi  pensavano di festeggiare il nuovo anno con una “passeggiatrice” che opera su via Gioia, ma sono stati respinti nonostante la "cospicua" offerta  di denaro

Prostituta_Via_GioiaPutignano (Ba) - Non solo brindisi e botti di capodanno. Qualcuno per festeggiare il 2012 ha pensato di spingersi oltre con una bella trovata trasgressiva,  un bel menage a trois, anzi a quatre,  ovviamente interpellando una professionista dell’amore.  Chiacchiere da bar? Forse, intanto la storia ci è stata raccontata con dovizia di particolari, molti dei quali piuttosto “realistici”.

Il fatto si sarebbe verificato lunedì 2 gennaio, quando tre giovani putignanesi, per nulla appagati dall’appena trascorso week end di capodanno, hanno deciso di prorogare i bagordi recandosi in visita presso una  delle “passeggiatrici” che di solito operano  sulla provinciale Putignano – Gioia del Colle.  I tre pare si siano avvicinati alla donna prospettando un movimentato menage a quattro nella loro auto. 

I baldanzosi giovanotti non avevano fatto i conti con il livello professionale della donna che a quanto pare, esaminati i soggetti e l’eccessivo stato di euforia in cui versavano,  si è categoricamente rifiutata di soddisfare le richieste dei tre opponendo un assoluto diniego.

A nulla sono valsi gli ulteriori tentativi dei tre giovani di persuadere la donna, i quali hanno  persino rilanciato il prezzo della prestazione portandolo fino a oltre 25 euro a testa.  Anche dinanzi a tali allettanti proposte la donna non ha ceduto e, con fare quasi “materno” ha premurosamente consigliato ai tre giovanotti di tornarsene a casa.