gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_II_Compleanno_-_720x300
Play_II_Compleanno_Red_-_720x300
Banner
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Dopo 20 anni, ricordato Michelangelo Leo, giornalista del famoso mensile 'Putignanissimo'
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Dopo 20 anni, ricordato Michelangelo Leo, giornalista del famoso mensile 'Putignanissimo'

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
Attualità

Gli amici più cari gli hanno dedicato una Messa celebrata da Don Beppe Recchia nella Parrocchia di San Domenico (ARTICOLO AGGIORNATO IN VERSIONE INTEGRALE)

Michelangelo_Leo20anni_dalla_morte_del_giornalista_Michelangelo_Leo_di_PUTIGNANISSIMOPutignano (Ba) - Era uno dei più quotati informatori locali. Ogni sua uscita mensile era una "pugnalata". Sulle sue pagine  c'era di tutto: in primis la politica, che conosceva bene,attaccava sindaci, assessori e segretari di partito senza mai ritrattare quello che aveva pubblicato. Michelangelo era anche  una voce importante, per le  “scialate” dei propagginanti.

Veniva nominato sempre, ogni anno, nel bene e nel male. (Baccarell) il suo sopranome putignanese. Il suo giornale veniva stampato dall'editore Vito Radio, e l'intera comunita' cittadina aspettava con ansia l'uscita a fine mese. Cosa simpatica era che, spesso gli amministratori cercavano di sapere le notizie su i loro "affari" prima che andasse in stampa, ma la serietà di Vito Radio glielo impediva categoricamente. Tonio Coladonato era il fotografo di fiducia, i Redattori erano: Ivano Dalena, Vito Monopoli e Mario Delia che si occupava della pubblicità. Michelangelo Leo era impiegato a Telenorba come giornalista, scriveva anche per il Corriere dello Sport, è stato grande amico del Dott. Enzo Petruzzi che  diventò sindaco di Putignano e anch'egli ebbe la sua dose d'inchiostro quando non amministrava bene. L'altro Sindaco, amico di Michelotto era il buon Don Filippo De Miccolis. Spesso si "scontravano" per i titoli e le vignette che pubblicava, ma si rispettavano. Aveva riguardoso rispetto per Don Battista Romanazzi Arciprete di Putignano e per il Sen. Pietro Mezzapesa.

Fu anche presidente della Pro Loco e membro della giuria del Festival dei "Biricchini" che si svolgeva nel Teatro Comunale. Organizzava anche il Veglione della Stampa e del Radio Amatore, era redattore di un programma su GR.RADIO ONDA con i Fratelli Delia "La DISCOLO BAND" con la regia di Gianstefano Impedovo. Leo il giornalista fu fautore per la chiusura a isola pedonale del tratto del Corso Umberto 1°. Si scontrò più volte con i commercianti. ma alla fine vinse la sua battaglia. Michelotto fu il primo a far stampare l'edizione speciale del suo mensile del Carnevale a colori. Ogni anno a fine delle manifestazioni del Carnevale organizzava la PENTOLACCIA, dove invitava politici, amici e "nemici"  che durante l’anno aveva “BACCHETTATO” con la sua penna.

La rotativa di Vito Radio per la stampa del Putignanissimo si è fermata definitivamente nel Luglio del 1991. Ormai Michelotto era malato, e non riusciva a scriverlo, perchè solo lui sapeva gestirlo e impaginarlo. Ci lasciò il 19 Dicembre del 1991 all'età di 58anni. Era ricoverato nel reparto di medicina. Prima di spirare dai suoi occhi scesero due lacrime e andò via.

La sua scomparsa ci addolorò  tantissimo, e furono solo i VERI amici (circa trenta) ad accompagnarlo. Rimarrà sempre nel ricordo di tanti la sua immagine con l'impermeabile "color fumo di Londra", giacca, camicia e papillon. Non gli mancava mai tra le dita la sigaretta, quella che gli provocò il male incurabile.

Tonio Coladonato Fotografo Ufficiale di PUTIGNANISSIMO





 

Aggiungi un commento

  Si consiglia di non inserire dati personali negli spazi riservati ai commenti (es. indirizzi, numeri cell. ecc.)
Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento: