gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Alunni a lezione di tecniche salvavita con i Pompieri di Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Alunni a lezione di tecniche salvavita con i Pompieri di Putignano

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Attualità
In collaborazione con vivilastrada.it - guarda la fotogallery
Putigvivilastrada_e_gli_studenti_scuola_media_Ruffo_di_Cassano__15nano (Ba) -  In tutto 24 Studenti di 3^ media dell'Istituto di scuola media "Ruffo" di Cassano delle Murge, accompagnati dai docenti, sono stati ospiti del distaccamento dei Vigili del Fuoco di Putignano. Un progetto PON, dove l'associazione VivilaStrada.it è protagonista con cinque incontri mirati al buon comportamento e alla formazione di un buon ciclista, centauro e automobilista.
 
Ad accogliere gli alunni giunti in pulman il C.S.E. Antonio Lovece, il quale ha presentato tutta la squadra di servizio e ha proseguito con la dimostrazione dei mezzi e delle attrezzature specifiche in loro dotazione.
 
La lezione è stata aperta con una simulazione d'incidente stradale. L'intervento è stato effettuato su un'auto messa a disposizione dalla ditta (Veneziani): il vigile Mirizzi ha simulato il ruolo del "ferito" e i suoi colleghi hanno operato mostrando le tecniche e metodi più idonei per salvare vite umane. A seguire è stato praticato un soccorso sanitario, estraendo il passeggero, adagiandolo su una barella spinale e così via fino a conclusione della procedura.
I pompieri hanno dato altresì delucidazioni sugli incendi boschivi, visto che gli studenti provenivano da Cassano, zona di boschi, mostrando loro il "RAMPINI", strumenti specifici per lo spegnimento di rovi e sterpaglie, nonché consentito a uno studente l'utilizzo di un attrezzo manuale, il "BATTIFIAMMA".
 
La lezione è proseguita con la visita in sala radio e la proiezione di immagini prodotte da vivi la strada.
Tonio Coladonato ha spiegato che la vita è un bene prezioso e bisogna difenderla a tutti i costi e i vigili del fuoco sono i nostri Angeli in Terra, "guai ad essere loro clienti".
                                     Foto vivilastrada.it
 
Tre ore sono state lunghe ma si è trovato anche il tempo di fare merenda. Infatti la ditta PANE & CO ha offerto prodotti tipici e l'associazione vivi la strada ha contribuito per le bevande, cosa graditissima e inaspettata dai minori. In questo intervallo i ragazzi hanno molto socializzato con i pompieri, facendo loro tante inerenti la divisa, il casco, l'equipaggiamento a quante ore al giorno essi lavorano. Inoltre hanno chiesto: se siete in pausa pranzo a mensa e suona l'allarme che fate? I Vigili del Fuoco hanno risposto che si lascia tutto e si corre a dare soccorso a chi lo ha richiesto.
 
La lezione si è conclusa con l'arrivo al distaccamento di un operatore della protezione civile dell'associazione AVPA di Castellana Grotte Gianni Pavoncelli, del gruppo cinofili che ha portato e fatto conoscere il fedele amico  Gimmy in divisa anche lui. C'era anche un meticcio adottato da un canile che ha fatto una dimostrazione, ottenendo grande attenzione dei giovanissimi studenti. Gianni ha spiegato che l'amore per gli animali è importantissimo e che l'addestramento alla tecnica di "ricerca della persona" da parte di Gimmy, lo impegna tre ore al giorno per tre giorni alla settimana. Il cane deve essere addestrato per circa due anni e deve imparare senza costrizione e con tecniche specifiche, soprattutto con AMORE.
 
I docenti a fine dell'incontro hanno rivolto un applauso e un ringraziamento al Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco Ing. Cesare Gasperi,  all'intera squadra del turno A del C.S.E. Antonio Lovece, oltre ai menbri di vivila strada .it, Tonio Coladonato, al presidente Piero Longano, Anna Totaro che ha redatto il servizio fotografico e Katia Ramirra segretaria.
 
Uff. Stampa Vivi la Strada .it