gototopgototop
Caffe_Roma_475x120Ricco_banner_testata_2__475x120

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Banner
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Statale 172 dei Trulli: in 5 anni ancora nulla di fatto
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Statale 172 dei Trulli: in 5 anni ancora nulla di fatto

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
Attualità
Comunicato Tonio Coladonato  P.R. Ass. Vivi la Strada.it - guarda la fotogallery
 
Convegno_ss172_2006Putignano (Ba) - <<Circa cinque anni fà fui uno dei relatori in un convegno svoltosi alla LUM (Libera Università Mediterranea) presso il Baricentro di Casamassima. L'argomento riguardava la messa in sicurezza dell Strada Statale 172. Parteciparono le rappresentanze della amministrazioni di Casamassima,Turi, Putignano, Alberobello e Locorotondo, oltre agli assessori regionali Loizzo e Introna. 

In quell'incontro mostrai in video i reportage di numerosissimi incidenti stradali che funestavano quella statale, allestendo contestualmente una mostra fotografica sullo stesso tema. I presenti apparirono scossi dalle immagini molto forti che proposi, ma fu una scelta volontaria: il solo udire le grida dei feriti intrappolati nelle lamiere nelle auto accartocciate, vigili del fuoco e operatori sanitari del 118 che senza sosta tagliavano ed estraevano i corpi quei feriti o morti, fu sconvolgente. Fu un "pugno nello stomaco". I presenti, scioccati, e alla fine della proiezione  elevarono un grido unanime: BASTA, BASTA !!Con queste stragi!!!!!   Registrai il momento in cui quelle parole furono pronunciate e dissi: sulle strade non ci sono  "morti di sinistra nè morti di destra"; doveteimpegnarvi insieme a mettere in sicurezza questa arteria importante che collega la provincia di Bari con quella di Taranto e Brindisi.
 
A distanda di 1825 giorni (5anni) io che mi occupo di sicurezza stradale sono stato molto attento e non ho visto un bel niente della tanto famosa frase: "messa in sicurezza". Le uniche cose realizzate, che a quel convegno non erano segnate sulla carta, la nascita di due stazioni di servizio, nonchè alcune decine di metri di guard rail "nuovo", ma non a norma; furono asfaltati alcuni tratti con bitume drenante, implementata la segnaletica orizzontale e verticale. Per il resto, dal 2006 ad oggi, solo NOIA POLITICA.
RIPETO, dal quel convegno svoltosi alla Lum ad oggi ci sono stati circa 22 morti e oltre alcune centinaia di feriti. Per questo, Aurdua Sentenza ...

Si spera che venga data almeno Giustizia ai parenti e familiari delle vittime che su questa strada statale hanno perso la vita .
Spero ancora, che la lista non si allunghi ancora di più, altrimenti i prossimi morti e feriti voi politici li terrete sulla coscienza.
                                   Foto vivilastrada.it

Il 2009 furono raccolte oltre 15.000 firme dal comitato con a capo il Dott. Nicola De Grisantis che sempre si è battuto e continua a farlo affiancato da varie associazioni per la sicurezza stradale e vittime della strada, ma la "BATTAGLIA" è ancora dura, ci sono tanti "ostacoli" e  "buche" di burocrazia che continuano ad avere un tetto politico sul dafarsi per questa statale. 
Una risorsa per la vita e per la sicurezza potrà venire dalla realizzazione già in atto delle due rotatoie - a Putignano  S.Pietro Piturno e  Castellana G.,Canale di Pirro - Barsento ---- seguiranno quelle di San Biagio a Putignano e a Turi sull'incrocio attuale Casamssima Castellana G. (cantine Coppi)>>.  
 
Tonio Coladonato  P.R. Ass. Vivi la Strada .it




 

Aggiungi un commento

  Si consiglia di non inserire dati personali negli spazi riservati ai commenti (es. indirizzi, numeri cell. ecc.)
Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento: