gototopgototop
Caffe_Roma_475x120Ricco_banner_testata_2__475x120

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Banner
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Botta e risposta sulla Cittadella del Carnevale
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Botta e risposta sulla Cittadella del Carnevale

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Attualità

Gli Assessori Recchia e Campanella rispondono all’invettiva di Rifondazione Comunista: "...il problema dell’alta tensione sulla Cittadella del Carnevale non sussiste..."

Ass_Nicola_Recchia_2Putignano (Ba) – Il problema del traliccio di media tensione, e non alta tensione, precisa l’assessore all’urbanistica Nicola Recchia, era già stato esaminato e inserito tra gli interventi tecnici accessori al progetto della Cittadella del Carnevale. Quindi non sussiste alcun impedimento funzionale alla realizzazione dei nuovi hangar per la lavorazione della cartapesta.

Il problema era stato sollevato con un comunicato ufficiale ai giornali della Segreteria del Partito della Rifondazione Comunista - Federazione della Sinistra di Putignano, secondo il quale: “…Quale sarà il percorso che i carri faranno per raggiungere il circuito, sempre che rimanga quello cittadino?” Risposta: nessuno, poiché i carri rimarranno negli hangar, vista l’impossibilità che possano raggiungere il percorso a causa di un piccolo problema, la linea di alta tensione che separa l’ex-autodromo dalla zona Putignano 2000 che va dal viale Colombo alla S.S.172 direzione Alberobello e che non permette il passaggio dei manufatti a causa della sua altezza dalla sede stradale rispetto alle mastodontiche dimensioni dei carri…”.

L'assessore Recchia ha proseguito: "... Contestualmente alla presentazione del progetto è stato effettuato un sopralluogo con l’Ing. Cappiello, l’assessore ai lavori pubblici Saverio Campanella, e abbiamo verificato che ci sono degli attraversamenti aerei di pali Enel e telefonia che saranno interrati. In piùù che un traliccio di media tensione (intorno ai 22mila volt) che essendo di un’altezza di circa 20 metri, effettivamente non consentirebbe il passaggio in sicurezza dei carri allegorici (la distanza di sicurezza è di 5 metri dal cavo). A seguito di tale rilievo, l’Enel contattata ha risposto che il traliccio può essere spostato nel giro di sei mesi a spese dell’ente richiedente. Richiesta che sarà quindi fatta per tempo e i costi saranno inseriti nell’ambito delle manutenzioni. 





 
2 Commenti
 
botta e risposta
2 Mercoledì 27 Luglio 2011 10:07
alberto
perchè non si rende pubblica la richesta fatta
all'Enel e la sua risposta visto che si afferma che il tutto in sei mesi è possibile?
 
botta e risposta
1 Mercoledì 27 Luglio 2011 10:03
pietro
quale costo per un progetto che da pochi quasi nessun posto di lavoro e una tarsu che aumenta a tutti?

Aggiungi un commento

  Si consiglia di non inserire dati personali negli spazi riservati ai commenti (es. indirizzi, numeri cell. ecc.)
Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento: