gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Cittadella del Carnevale ad 'alta tensione'
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Cittadella del Carnevale ad 'alta tensione'

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Attualità

Comunicato Stampa Segreteria del Partito della Rifondazione Comunista - Federazione della SinistraCapannoni_visitatori

Putignano (Ba) - Il 30 giugno u.s., questa Amministrazione ha approvato il Piano delle Opere Pubbliche per il prossimo triennio, tra cui anche la Cittadella del Carnevale, croce e delizia di questa cittadina e delle varie Amministrazioni che si sono succedute.

Sempre sulla Cittadella del Carnevale, noi di Rifondazione Comunista riteniamo che vi sono degli aspetti logistici che non sono stati presi in considerazione nella stesura del progetto di massima, che rischia di tradursi in spreco di denaro pubblico e forse anche la morte definitiva della nostra manifestazione.

Ci riferiamo allo spostamento, nella zona ex-autodromo, degli hangar dei quali, tra l’altro, solo due finanziati per 1milione di euro dalla Regione Puglia.

Riteniamo logico porsi una semplice domanda: “Quale sarà il percorso che i carri faranno per raggiungere il circuito, sempre che rimanga quello cittadino?”

Risposta: nessuno, poiché i carri rimarranno negli hangar, vista l’impossibilità che possano raggiungere il percorso a causa di un piccolo problema, la linea di alta tensione che separa l’ex-autodromo dalla zona Putignano 2000 che va dal viale Colombo alla S.S.172 direzione Alberobello e che non permette il passaggio dei manufatti a causa della sua altezza dalla sede stradale rispetto alle mastodontiche dimensioni dei carri.

Dopo il “carnevale che fa acqua” avremo il “carnevale che fa fumo”?

Ribadiamo che non siamo contrari, come qualche giornalista ha cercato di far credere in passato, alla Cittadella del Carnevale, ma sicuramente siamo contro lo spreco del denaro pubblico per costruire il museo delle opere inutili. Magari con un percorso partecipato serio e con i giusti tempi si potrebbero evitare figuracce.