gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Banner
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Giganti di Carta a Putignano: le ultime novità
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Giganti di Carta a Putignano: le ultime novità

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 
Attualità

Mongolfiera a 30 metri di altezza e carri allegorici che diventano palco per gli spettacoli.
In collegamento LIVE VIDEO dalla Fondazione Carnevale con il Direttore Artistico Carlo Bruni direttore-bruni

Putignano (Ba) - Che ci fa un sub alto quindici metri fra le vie di un borgo antico dell’entroterra barese? E un gigantesco fauno dalle fattezze berlusconiane inseguito da sette nani? Per non dire di una coppia di draghi affamati e di un capo tribù avvezzo a danze non proprio africane?



Sabato 2 e domenica 3 luglio, con Le Notti dei Giganti di Carta, Putignano gioca la partita che ogni estate schiera decine di località pugliesi sul fronte turistico, con un’offerta veramente fuori dall’ordinario, animata da tre dei suoi ingredienti migliori: un borgo di grande bellezza; un’innata vocazione alla festa che ne fa patria del carnevale più longevo d’Europa (617 anni); e soprattutto i Giganti di Carta, frutto magistrale dei maestri cartapestai. Non si tratta di un carnevale fuori stagione, ma di una festa dedicata a queste straordinarie creature.

carnevale-putignanoIl calendario di proposte è fittissimo. Se già da venerdì 1 luglio, con un divertente mix di cover band e cibo, la piazza centrale sarà pronta ad allietare gli ospiti, nel programma di sabato 2 spiccano i nomi di Bertallot, Bianconi dei Baustelle, la coppia Mama Marjas e don Ciccio, apprezzatissimi dj invitati ad animare, contemporaneamente, il ring che circonda il borgo antico (postazioni in piazza Principe di Piemonte, largo Porta Nuova e piazza Aldo Moro). Un assedio musicale, al quale la città vecchia risponde con visioni funamboliche da circo immaginario, artisti di strada, pizziche, danze occitane e ritmi africani. E a sorprendere fra le sorprese, anche un’enorme mongolfiera, pronta a dar corpo a voli reali e viste spettacolari. Si ballerà quest’anno nelle Notti, si ballerà intorno ai carri, si ballerà nei vicoli, si ballerà sotto il sole e si ballerà sotto la pioggia. Perché, dopo la Sfilata di domenica 2 (ore 20,30), con la complicità di un gruppo trasmigrato dagli anni settanta, i Seventy Level, il ballo finale sarà una danza della pioggia che, è certo, avrà l’effetto auspicato! (sono ben accolti liquidator, pistole ad acqua e costumi da bagno).