gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Festa dell'Albero S.Pietro Piturno: ecco com'è andata
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Festa dell'Albero S.Pietro Piturno: ecco com'è andata

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Attualità

L'edizione 2016 della Festa dell'Albero si è svolta domenica 27 novembre, quest'anno nel grande spazio adiacente piazza Atene, nel quartiere di San Pietro Piturno a Putignano

PFesta_delAlbero_2016_-_Putignanoutignano Ba - Il circolo Legambiente “Verde Città” di Putignano ha donato e piantato due roverelle, in sostituzioni di alberi della medesima specie, presenti attorno alla piazza e purtroppo già seccati. La festa è stata organizzata assieme al Collettivo Street Sociale SPP-LIT, una giovane ed attivissima associazione di ragazzi del quartiere, e all'associazione Il Parco.

Oltre alla piantumazione delle roverelle, aiutati da tanti volontari ed abitanti del quartiere, è stata data una sistemazione agli spazi verdi circostanti, decisamente poco curati.

Durante l'intera mattinata, in contemporanea con le attività di manutenzione del verde, si sono esibiti Fvston, Favola d'amore, Markoskartist&Candice Lippolis, Mela indie, Frasco, Skev ft. UnisonTek&STBZ. Una vera maratona verde di musica, arte, spettacoli con e per i bambini.

Sono intervenuti nella mattinata e hanno presenziato alla messa a dimora delle roverelle gli assessori al patrimonio e LL.PP. Silvino Quaranta e ai servizi sociali Gianluca Miano.

Come ogni anno la festa ha il doppio intento di agire concretamente nella cura del verde urbano e di essere megafono per segnalare criticità globali e locali.

È partita quindi anche a Putignano la campagna #SalvaIlSuolo, sostenuta dalle più importanti organizzazioni ambientalisti nazionali ed internazionali, che ha promosso una petizione contro il progressivo consumo di suolo a cui sono sottoposti i nostri territori.

La petizione può essere firmata online su questo sito www.salvailsuolo.it (dove trovate anche tutte le informazioni) oppure sugli appositi moduli cartacei contattando Legambiente Putignano via mail ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ) o via telefono (392 9801198).

La Festa dell'Albero è stata naturalmente anche occasione per tornare su questioni locali. Pochi giorni fa Legambiente ha inviato una lettera aperta al Sindaco riguardo le criticità nella gestione del verde, pubblico e privato. A San Pietro Piturno abbiamo potuto osservare che la situazione è anche peggiore che a Putignano. Le tante aiuole o piccoli spazi verdi del quartiere mostrano evidente incuria. La nuova piazza appena realizzata, con pavimentazione in betonella è già invasa da erbacce negli interstizi fra un mattone e l'altro. Molti degli alberi piantati pochi mesi fa sono già secchi, evidentemente mai innaffiati nel periodo estivo.

Abbiamo appreso dall'Assessore Miano di un ottimo percorso che vede coinvolti già adesso giovani e meno giovani in attività di cura dell'ambiente urbano. Ci piacerebbe che questa direzione fosse presa ed attuata con la massima decisione e dandone la massima visibilità.

L'assessore Quaranta ha invece assicurato che il Comune provvederà alla sostituzione delle alberature secche in breve tempo, essendo questo il periodo migliore per le piantumazioni.


Queste le parole della presidente Maria Casulli a chiosa della giornata: “Siamo felici di aver riportato dopo qualche anno la Festa dell'Albero” a San Pietro Piturno perchè insieme alle tante difficoltà pensiamo che il quartiere ha anche delle grandi potenzialità, che secondo noi sono l'ambiente ed i giovani. Averle fatte incontrare e lavorare assieme per noi è una grande soddisfazione ed il migliore punto di partenza per un vero percorso di rigenerazione”.