gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Banner
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Putignano - Tesseramento Pd: qualcosa non quadra
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Putignano - Tesseramento Pd: qualcosa non quadra

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Attualità

Un gruppo di tesserati del PD Putignano ha inviato al segretario del circolo cittadino Nicola Di Masi formale richiesta di accesso agli atti concernente il tesseramento 2015, conclusosi il 31 gennaio 2016

Pd_tesseramento_2015Putignano Ba - Tale azione, prevista dal regolamento nazionale, è motivata e necessaria poiché è stato ravvisato un palese difetto di trasparenza e comunicazione nella gestione di questo fondamentale momento della vita del partito da parte del segretario in carica, contravvenendo a quanto puntualmente previsto dallo statuto, che riconosce agli iscritti il diritto di “essere compiutamente informati ai fini di una partecipazione consapevole alla vita del partito”.

Nel concreto, il dato primario da verificare è relativo agli ultimi 3 giorni di tesseramento (da venerdì 29 gennaio 2016, ultimo giorno in cui la sede del PD Putignano risulta aperta, a domenica 31 gennaio) in cui si è passati da 539 a 797 tesserati. Ovvero 1 su 3 risulta iscritto tra sabato 30 e domenica 31 con la sede chiusa e l’impossibilità di eseguire regolari procedure di tesseramento se non online. Sorprende ancora di più se si pensa che il tesseramento si è protratto per tre lunghi mesi.

In più il segretario Di Masi dal 01 febbraio 2016 ad oggi non ha indetto alcun coordinamento o assemblea atta a fornire le opportune e puntuali informazioni sul tesseramento e sulla correttezza del suo svolgimento. E’ stato, invece, prodigo di notizie verso i mezzi d’informazione locali diffondendo dati non ancora ufficiali e che la commissione provinciale deve verificare. Per la precisione è dall’ottobre 2015 che non convoca un coordinamento, mentre assistiamo ad autocelebrazioni affidate maldestramente a social e comunicati, diffusi attraverso la stampa locale, che violano palesemente il regolamento sulla privacy del tesseramento riportando, tra gli altri, i nomi di alcuni ipotetici nuovi tesserati.

Si precisa che lo stesso documento, per opportuna conoscenza e come previsto dallo statuto e regolamento, è stato inviato alla segreteria provinciale del partito.

(Comunicato Stampa a firma Giuseppe Laera)