gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Putignano - La grotta di San Michele inserita nelle vie francigene del Sud
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Putignano - La grotta di San Michele inserita nelle vie francigene del Sud

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 
Attualità

La Grotta sacra di San Michele Arcangelo in Monte Laureto di Putignano è stata inserita nei percorsi ufficiali delle vie francigene

Grotta_S.Michele_ArcangeloPutignano Ba - A darne l’annuncio ieri su Facebook, senza entrare troppo nei dettagli, la comunità Michaelic, la cui prima edizione fu inaugurata l’anno scorso proprio a Putignano. Se la notizia sarà confermata anche dalle autorità competenti, si tratta di un risultato straordinario per la città di Putignano, e in particolare per la Pro Proloco che ne ha promosso l’attuazione dal 2012. 

La notizia arriva comunque in coda a quella divulgata dalla Regione Puglia il 20 marzo scorso, con cui l’assessore Godelli comunicava l’approvazione avvenuta a Roma, presso il Palazzo Senatorio dell’ Assemblea generale dell’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF), della nuova mappa per la via dei pellegrini: la Francigena verso Sud, verso la Puglia, il Mediterraneo e Gerusalemme.  

Un passo che ora conduce a Lussemburgo, all’Istituto Europeo degli Itinerari Culturali e al Consiglio di Direzione dell’Accordo Parziale Allargato sugli Itinerari culturali del Consiglio d’Europa. Candidatura che sarà vagliata nella riunione del prossimo 28 aprile.

Il tracciato individuato attraversa le regioni Lazio, Campania, Molise, Basilicata e Puglia. Definisce una rete (un fascio di vie), che guiderà i pellegrini tra Roma e le coste pugliesi, testa di ponte per il proseguimento attraverso la Via Egnazia in Albania, Macedonia, Grecia e Turchia, per raggiungere laTerrasanta.

Il turismo religioso in Italia conta circa 40 milioni di visitatori l’anno. La Via Francigena rappresenta un’occasione unica di sviluppo socio-culturale in grado di esaltare le unicità dei nostri territori, da tutelare, conservare e proteggere, capace di creare nuove opportunità di lavoro anche per l’imminente apertura dell’Expò 2015 di Milano e del Giubileo straordinario annunciato da Papa Francesco.

Durante l’Assemblea è stata annunciata anche l’intenzione di chiedere all’UNESCO il riconoscimento delle Vie Francigene quale Patrimonio dell’Umanità.