gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Putignano - Arrivano i 'Cantieri e il Lavoro minimo di cittadinanza'
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Putignano - Arrivano i 'Cantieri e il Lavoro minimo di cittadinanza'

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 9
ScarsoOttimo 
Attualità

Nuove misure regionali per dare una mano ai disoccupati di lunga durata e a coloro che hanno perso il lavoro. 40milioni di euro per I Cantieri di Cittadinanza e 7,5 milioni di euro per il Lavoro minimo di cittadinanza

PCantieri_Cittadinanza_firma_protocolloutignano Ba – Il Comune di Putignano ha firmato giovedì 19 marzo il protocollo d’intesa tra Ambito Territoriale di Putignano e sindacati provinciali per l’avvio dei ‘Cantieri di cittadinanza’ e del ‘Lavoro minimo di cittadinanza’. Si chiamano così le misure adottate dalla Regione Puglia per dare una mano ai disoccupati di lunga durata e a coloro che hanno perso il lavoro.

Lo riferisce l'assessore alle politiche sociali del Comune di Putignano Gianluca Miano, il quale considera questa opportunità un naturale amplificatore del progetto comunale già in itinere denominato 'Work Integraction'

Lavoro Minimo Di Cittadinanza – Questa linea d’intervento prevede il diretto coinvolgimento dei Comuni nei processi di ricollocazione dei lavoratori percettori di ammortizzatori sociali, anche in deroga. I progetti possono riguardare attività di manutenzione del verde pubblico, dei beni immobili di proprietà comunale, con particolare riferimento alle strutture scolastiche.

Cantieri Di Cittadinanza – La misura è destinata a disoccupati di lunga durata con priorità per le persone in condizioni di particolare fragilità sociale già in carico ai servizi sociali e per le quali, con l’eventuale supporto del terzo settore, si prevede l’elaborazione di progetti di inserimento socio-lavorativo, sotto forma di cantiere di lavoro. Il cantiere di lavoro si può configurare per realizzare servizi nel campo dell’ambiente, dei beni culturali, del turismo, o altri servizi pubblici o per effettuare attività di tutela o manutenzione del patrimonio pubblico, strutture edilizie, aree verdi, assetto stradale e simili, ovvero progetti di inserimento socio-lavorativo da realizzare con il concorso del terzo settore.

Da lunedì 16 marzo, i Comuni e le imprese che vogliono presentare i loro progetti di Cantiere di Cittadinanza e Lavoro Minimo di Cittadinanza possono farlo scaricando online i moduli presenti sulla piattaforma regionale dedicata ai Comuni.

Invece dal 20 aprile potranno presentare la domanda i cittadini a cui sono rivolte queste misure. I Cantieri di Cittadinanza durano da 6 mesi a 12 mesi, con una indennità per il partecipante di 23 euro al giorno per un massimo di 500 euro al mese.

Per i Cantieri di Cittadinanza sono state impegnate risorse per 4 milioni di euro, che a breve saranno integrati con ulteriori 6 milioni di euro, e che in ogni caso costituiscono la prima tranche di un finanziamento che entro il mese di maggio supererà quindi i 40 milioni di euro (in attesa dell’attivazione del nuovo fondo Sociale europeo).

Possono beneficiare di un cantiere le persone disoccupate da almeno 12 mesi, gli inoccupati e le persone in condizione di specifiche fragilità sociali come disabili, ex detenuti e donne sole.

Per il Lavoro Minimo di Cittadinanza sono a disposizione risorse per 7,5 milioni di euro.