gototopgototop

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Banner
Oggi al cinema
Dogman

Spettacoli: Sala: 19:30, 21:30

Sala Margherita
Info: tel.080.4055979
via Cappuccini,28 Putignano

Altre sale (Seven, Warner, ecc) ...
Il giornalista Giovanni Valentini a Noci
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Il giornalista Giovanni Valentini a Noci

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Appuntamenti

Il giornalista di Repubblica presenta il suo ultimo libro Brutti Sporchi e Cattivi , Venerdì 30 novembre ore 18:30 a Noci, presso il Chiostro di San Domenico

Giovanni_Valentini_a_NociNoci (Ba) - Venerdì 30 novembre, con inizio alle ore 18.30, a Noci, presso il Chiostro di San Domenico (in via Repubblica n. 2) GIOVANNI VALENTINI, editorialista de La Repubblica, presenta il suo ultimo libro BRUTTI, SPORCHI E CATTIVI: I MERIDIONALI SONO ITALIANI? (Milano : Longanesi, 2012). Introduce e coordina GIANNI MESSA (giornalista de La Repubblica).



Intervengono PIETRO LIUZZI (Sindaco di Noci), JOSE’ MOTTOLA (presidente del Centro culturale “Giuseppe Albanese”) e COSIMO PULITO (presidente del Lions Club Noci dei Trulli e delle Grotte).

La manifestazione è organizzata dal Centro culturale “Giuseppe Albanese” di Noci e dal Lions Club Noci dei Trulli e delle Grotte in collaborazione con il Comune di Noci e la Biblioteca comunale “Mons. A. Amatulli” di Noci.

Se l’Europa non può fare a meno dell’Italia, può l’Italia fare a meno del suo Sud? I meridionali sono davvero brutti, sporchi e cattivi? A queste e a molte altre domande, nello stesso tempo retoriche e provocatorie, risponde in questo libro Giovanni Valentini, pugliese d’origine, che si sente a tutti gli effetti non solo cittadino italiano, ma europeo. E proprio perciò non si rassegna all’idea che l’Italia possa perdere il Sud.

Dagli anni immediatamente successivi all’Unità – quelli dell’«annessione» al Piemonte, e più tardi dei saggi di Salvemini e Gramsci – ai nostri giorni, la questione meridionale è sempre stata la questione nazionale. Le regioni del Mezzogiorno non si sono mai davvero sentite parte integrante di uno Stato, perché quello Stato si è sempre manifestato come qualcosa di esterno e invasivo, fonte perenne di sfruttamento e oppressione. Da qui si è sviluppata, fino ad assumere le dimensioni odierne, la realtà dell’anti-Stato nelle sue varie forme: clientelismo, assenteismo, false pensioni, malavita organizzata.

Ma il Sud, sostiene l’autore, ha in sé gli anticorpi e le risorse (cultura, patrimonio storico-ambientale, turismo, energie rinnovabili, nuove tecnologie, senza dimenticare la fantasia e il calore umano propri di un popolo generoso) per guardare con fiducia al futuro. Sono molti nel Meridione i settori che lo Stato può e deve finalmente valorizzare in tutte le loro potenzialità. Perché se non si salva il Sud, è destinata ad affondare l’intera Italia.

Giovanni Valentini scrive per la Repubblica. È autore della rubrica settimanale «Il Sabato del Villaggio», dedicata ai problemi dell’informazione, con cui ha vinto nel 2000 il Premio Saint-Vincent di giornalismo. Nel quotidiano fondato da Eugenio Scalfari è stato inviato speciale, capo della redazione milanese e vicedirettore. In precedenza ha diretto i quotidiani Il Mattino di Padova e La Tribuna di Treviso, oltre ai settimanali L’Europeo e L’Espresso.